01 Settembre 2015

Idealplast controcorrente: +172% di fatturato nei 5 anni dalla crisi - Fonte: Industria Vicentina

Che la competizione sulla qualità sia la via per vincere la crisi e affrontare il mercato contemporaneo lo si va dicendo da tempo. Ma quando,
come è successo per la Idealplast di Romano d’Ezzelino, queste teorie si trasformano in fatturato e in una crescita a due cifre costante negli
anni, allora significa che i binari imboccati sono davvero quelli giusti.
Affermazione che trova riscontro nei numeri: nei terribili anni della crisi, 2008-2013, l’azienda fondata nel 1978 da Alessandro, Paolo e Leone
Bernardi, ha registrato una crescita di fatturato complessiva del 172%. E anche il 2014 lascia ben sperare, le previsioni dicono +10% rispetto
al 2013 che già fece registrare un +25% rispetto all’anno precedente.
Numeri che sembrano avere dell’incredibile, ma che derivano da una concreta e precisa strategia aziendale: investire (tanto) in macchinari,
ricerca e strutture (capannoni e fotovoltaico) per riuscire a trasformare e migliorare il proprio prodotto di riferimento (film in polietilene
multistrato) e competere sull’alta qualità con un numero inferiore di concorrenti. Risultato? Crescita di quota di mercato e fatturato che arriva a
42,5 milioni di euro.
Certo, è stato un percorso che ha previsto investimenti ingenti, ben 13,5 milioni tra il 2009 e il 2012, che hanno portato però l’azienda dei fratelli
Bernardi a lavorare a ciclo continuo, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana e ad arrivare ad esportare, direttamente o attraverso terzi, il 70%
del fatturato.

Richiedi informazioni

(*) Campi obbligatori